TITOLO:    GESTIONE DEL PERSONALE
Redatto da:
Approvato da:

1.    SCOPO
Scopo della presente procedura è definire le caratteristiche, i ruoli e le mansioni del personale addetto alle preparazioni magistrali e officinali.

2.    CAMPO DI APPLICAZIONE
Personale addetto alle preparazioni magistrali e officinali.

3.    RESPONSABILITÀ
Il responsabile generale della farmacia verifica la qualifica e la idoneità del personale addetto alle preparazioni al momento dell’assunzione e garantisce il suo aggiornamento periodico per mantenere e migliorarne il livello di conoscenza e competenza.
Il responsabile generale provvede in prima persona alla gestione del laboratorio oppure  nomina un farmacista responsabile del laboratorio definito: farmacista responsabile.
Il singolo operatore è responsabile della conduzione delle attività secondo le proprie mansioni nel rispetto delle procedure redatte in conformità alle Norme di Buona Preparazione dei medicinali in farmacia.
È opportuno prevedere la possibilità di indicare nel mansionario (vedi allegato n. 1) un sostituto per ogni ruolo.

4.    FORMAZIONE DEL PERSONALE
Ciascun addetto riceve una formazione adeguata ai compiti che gli vengono attribuiti.
Tutti gli operatori sono informati e sensibilizzati sui seguenti punti:
-    singoli incarichi ( mansionario)
-    Norme di Buona Preparazione (NBP)
-    tecniche di preparazione
-    normative in vigore
-    protocolli di igiene personale e pulizia di locali e attrezzature
-    standard di  base per il pronto soccorso
-    istruzioni di comportamento in caso in incendio e norme base relative alla Legge 626/94 sulla sicurezza nell’ambiente di lavoro
Le schede di sicurezza delle materie prime che richiedono una particolare attenzione nella manipolazione sono a disposizione del personale che può liberamente consultarle.

5.    MANSIONARIO
Il farmacista responsabile stabilisce un mansionario scritto (Allegato n.1) che è illustrato dettagliatamente, conservato per almeno 1 anno dopo la fine del rapporto di lavoro e consegnato in copia a ciascun collaboratore che ricopre quella specifica funzione.
Il mansionario contiene le istruzioni relative al compito di ciascuno e le istruzioni sulle modalità operative generali e quelle di pulizia.
    
6.    RIUNIONI FORMATIVE E REVISIONE DEL MANSIONARIO
Per facilitare il lavoro dei collaboratori, la comprensione dei punti critici e la relativa soluzione, il farmacista responsabile tiene riunioni periodiche con il personale addetto, che sono documentate per iscritto ed archiviate (Allegato n.2).
Le riunioni sono organizzate ogni qualvolta se ne realizzi la necessità e almeno una volta all’anno.
Durante queste riunioni informative, il farmacista responsabile comunica al personale qualsiasi variazione riferita alla procedure operative, ai singoli mansionari, ogni novità o qualsiasi segnalazione si renda necessaria (retraining).

7.    IGIENE PERSONALE E PULIZIA
Nei locali destinati alle preparazioni è vietato mangiare, fumare o compiere qualsiasi atto contrario alle norme igieniche. Prima di entrare in laboratorio e qualora se ne presenti la necessità, ciascun operatore deve lavarsi le mani con un detergente e/o disinfettante.
In funzione delle preparazioni allestite, il personale addetto è tenuto a seguire le seguenti istruzioni:
a)    STABILIRE IDONEA VESTIZIONE
Esempio: non indossare lo stesso camice che si porta al banco, eventualmente usare un sovracamice monouso;
mettere in atto accorgimenti per ridurre al minimo la possibilità di introdurre agenti esterni contaminanti con le calzature per esempio: cambio scarpe o copriscarpe o tappetini adesivi) e accessori protettivi idonei a protezione dell’operatore e/o della sostanza (guanti, mascherine, cuffie per capelli, possono essere utili occhiali protettivi e quant’altro).
b)    durante l’esecuzione di una preparazione sterile il tipo di vestizione è adeguato ed in accordo alla classe dell’ambiente come indicato nelle NBP.

8.    GESTIONE DEL PERSONALE NON ADDETTO
Il personale non addetto non deve accedere al laboratorio durante le operazioni di preparazione; nel caso lo si ritenesse indispensabile, il farmacista responsabile provvederà a dare un’informazione di base sulle modalità di comportamento onde evitare possibili danni involontari alle lavorazioni o alle attrezzature. In particolare sono segnalate le norme igieniche da rispettare durante la visita.

9.    GESTIONE DELL’ADDESTRAMENTO DEI TIROCINANTI
I tirocinanti possono essere ammessi in laboratorio purché preventivamente istruiti sulle norme comportamentali di base da adottare e sulle tecniche di preparazione.
Una volta addestrati e autorizzati dal farmacista responsabile, potranno eseguire operazioni semplici e ripetitive, sotto la diretta responsabilità del farmacista.
In ogni caso ai tirocinanti sono assegnati solo compiti ben individuati e limitati.

10.    ALLEGATI
Allegato n.1: Mansionario
Allegato n.2: Documentazione riunioni formative

11.    RIEPILOGO VARIAZIONI
Nessun aggiornamento (N.A.). Se effettuate elencare le modifiche introdotte.

Scarica la procedura ed eventuali allegati

News

Prontuario Galenico

POSTER sifo2

Per l'accesso è richiesta registrazione al portale Burlo

Ricerche

Associati SIFAP

mappaitalia

Condividi sui social